99% degli studenti stanno benissimo in homestay!  Mettiamo tra virgolette la traduzione italiana “in famiglia” in quanto il padrone di casa potrebbe essere un giovane professionista, una signora sola in pensione che cerca un po’ di compagnia, o una famiglia con figli piccoli o con figli grandi non più a casa.

Exeter adulti alloggio in famigliaExeter adulti alloggio in famigliaLe condizione della sistemazione presso famiglia ospitante

Chi sceglie la sistemazione “in famiglia”:

• Avrà una camera singola (se non richiede una doppia), con un posto tranquillo dove studiare
• Avrà la possibilità di fare il bagno o la doccia tutti i giorni
• Avrà la possibilità di fare il bucato
• Sarà l’unico studente italiano, salvo dietro richiesta specifica
• Sarà trattato come un membro della famiglia

Solitamente si ha la mezza pensione: lo studente dovrà provvedere all’acquisto del pranzo.  Nei paesi anglofoni, compresa Malta, si fa una colazione più abbondante di quella italiana, a pranzo si mangia un panino o qualcosa di veloce e si cena tra le 18 e le 19.30.

In alcune località le “famiglie” offrono la pensione completa; in questo caso, la “famiglia” preparerà per lo studente un pranzo al sacco.  In molte località la pensione è completa solo il fine settimana.  Dopo cena spesso si esce; le eventuali attività organizzate dalla scuola inizieranno alle 19.30 o alle 20.

Un fattore importante da prendere in considerazione è la distanza tra la famiglia ospitante e la scuola.  Nelle città con il maggior numero di scuole di lingua, e sicuramente nelle città capitali, le distanze saranno più lunghe: chi va a Manchester, Oxford o Londra centrale, per esempio,  deve mettere in conto un viaggio in autobus ogni giorno.  Negli Stati Uniti è normale mettere in conto tra 40 e 80 minuti di viaggio con i mezzi pubblici!

Nelle città più piccole o quelle con poche scuole è più probabile trovarsi vicino alla scuola.  (In USA a Boston sobborghi e in molte scuole inglesi ed irlandesi).  Tuttavia, le scuole scelgono le famiglie ospitanti in base alla qualità dell’accoglienza per lo studente e la comodità del viaggio a scuola, e non per la vicinanza.

Alcune scuole offrono “Executive Homestay”, spesso riservato a chi si iscrive ad un corso Executive, che costa da 30 a 60% in più ma garantisce una sistemazione di livello superiore e di solito un bagno personale.

Le scuole nel Regno Unito devono aderire alla condizioni stipulate dal British Council riguardo l’alloggio in casa privata; per leggere clicca qui

E’ possibile anche fare anche le lezioni presso la famiglia ospitante, vedi pagina Corsi Full Immersion.

I vantaggi di vivere in homestay

• Hai ulteriore possibilità di usare il tuo inglese e, più importante, puoi sentire l’inglese parlato fra madre lingua
• Osservi da dentro gli usi e costumi
• Non soffrirai di solitudine
• Se scegli la mezza pensione, dopo una giornata a scuola (finché non avrai “fatto l’orecchio” le prime settimane sono assai faticose) non devi né fare la spesa né cucinare
• in alcune località si può scegliere “independent homestay” o “self-catering”, senza pasti ma con uso cucina

• E’ sicuramente la soluzione più economica
• Quasi sempre la famiglia ti darà le chiavi di casa e, per i maggiorenni, non impongono nessun orario (salvo per la cena)
• Se non ti trovi bene con le persone per qualsiasi motivo, la scuola interviene subito e, se necessario, ti offre una sistemazione alternativa

Eventuali svantaggi di vivere in homestay

• Probabilmente dovrai dividere il bagno con altri, solo in alcune località è disponibile il bagno privato
• Il cibo non è quello di casa! Potrebbe non piacerti
• Potrebbe non piacerti la famiglia (ma vedi sopra)
• Potresti trovare alcune usanze molto diverse e persino strane quindi bisogna essere flessibili e curiosi allo stesso tempo!

Chi preferisce avere più indipendenza può decidere di alloggiare in residence o in casa condivisa.  I residence, tipo Casa dello Studente, sono solitamente organizzata in mini appartamenti con 3 – 8 camere da letto,  2 o 3 bagni (oppure con bagno privato), una zona comune con cucina.  La maggior parte dei residence sono self-catering (non includono i pasti); solo alcuni offrono la mezza pensione.

Alcune scuola, sopratutto in Inghilterra (per esempio Londra Wimbledon, Londra Camden, Bristol, Chester) hanno case dove vivono insieme tra 3 e 10 studenti, sempre con uso cucina e altre scuole ancora (Margate, Worcester, Belfast, ecc.) hanno monolocali o appartamenti a disposizione.

Non tutte le scuole dispongono di residence durante tutto l’arco dell’anno, ma la maggior parte possono offrire questa soluzione durante i mesi estivi.

Più rari sono i residence che offrono la mezza pensione; ne abbiamo però a Bournemouth,  Londra centro e Boston USA. 

Quasi tutti i residence sono riservati a maggiorenni, e alcuni sono per 21+ anni soltanto.  D’estate le scuole di Londra centro e Bournemouth offrono per 16 e 17enni un residence con i pasti e con la presenza del personale di notte.  Il residence a Boston centro accetta dai 17 anni.

I vantaggi di vivere in residence o casa condivisa:

• Hai più indipendenza
• Condividi le zone comuni come cucina e soggiorno (e alcune volte il bagno) con altri studenti internazionali e quindi avrai più occasioni per conoscere nuove persone e stringere nuovi legami
• Potrai mangiare solo i tuoi piatti preferiti (ma dovrai fare la spesa e cucinare tu!)
• Spesso i residence si trovano a pochi passi o qualche fermata di bus dalla scuola; se hai deciso di frequentare un corso in una grande città risparmi qualche soldino sui mezzi.

Eventuali svantaggi di vivere in residence o casa condivisa:

• Spesso è una soluzione meno economica rispetto all’alloggio in famiglia
• Non è sempre la soluzione più comoda: devi preoccuparti di fare la spesa e di cucinare.
• Non puoi scegliere i tuoi coinquilini; è necessario trovare un accordo per la gestione della cucina, le pulizie ecc.

Chi prenota un corso lungo può anche scegliere inizialmente l’alloggio in famiglia e poi una soluzione con più indipendenza.

Condividi